#GGDBrescia4: condividiamo il nostro grazie!

Se dovessimo valutare la Sharing Economy sulla base della riuscita della #GGDBrescia4… diremmo che è un modello che funziona davvero alla grande :)

Insomma una Girl Geek Dinner non è certo rappresentativa di un trend economico su scala globale, ma nel suo piccolo ha dimostrato che con un po’ di impegno da parte di tutti (e con l’aiuto della rete!) il risultato può essere addirittura sorprendente.

Un grazie va quindi a tutti voi che avete partecipato attivamente e calorosamente alla riuscita della serata.

Un grazie va agli speaker che hanno dato spessore agli approfondimenti, dandoci tanti punti di vista sul tema e tanti, tanti spunti su cui riflettere: grazie quindi ad Alessandra Farabegoli per la sua lucida analisi (ché non è tutto un peaceandlove!) , a Sarah Roy e a tutto il team di Airbnb, a Ivana Pais e alla sua simpatia, a Serena Danna nelle (s)comode vesti di “avvocato del diavolo” e infine al “piccolo principe” Luca Sartoni.

Un grazie agli sponsor che hanno reso possibile la serata: Ecoeurovet che ha contribuito con piatti, posate, bicchieri, tovaglioli e contenitori take away alla riuscita del buffet, Piccolo Vegs For Pots che ha dato ad ognuno la possibilità di cimentarsi in un piccolo orto domestico, Hoepli che ha messo a disposizione diverse copie del libro “Collaboriamo!” di Marta Mainieri.

Un grazie va a Talent Garden e all’ospitalità dei suoi abitanti, in particolare a Cristina che è stata preziosa.

Un grazie a Flaminia e Nicol, le nostre aiutanti sempre disponibili e bravissime.

Un grazie (stragrazie!) va infine a Milo Soardi, ideatrice del tema della serata e che purtroppo non ha potuto assistere al suo successo: ci sei mancata :)

A presto!

#GGDBrescia4: ci vediamo questa sera!

Allora siete pronti per questa sera?
A parte qualche imprevisto… noi siamo prontissime :)

Ricapitoliamo tutto!

Vi aspettiamo questa sera presso la sede di Talent Garden Brescia: le registrazioni saranno aperte dalle 19.30 alle 20.00 per favorire un arrivo graduale dei partecipanti (insomma, non fate le corse!) e un allestimento ordinato del buffet. 

Per chi non lo sapesse, Talent Garden si trova in: Via Cipro, 66 a Brescia (vedi la mappa)

Non dimenticatevi di portare quello che avete preparato da mangiare e state pronti a condividere i momenti più salienti sui social per coinvolgere anche chi non potrà esserci.

A più tardi!

Gli sponsor della Sharing Economy

Come avrete capito la #GGDBrescia4 sarà un po’ diversa dalle solite Girl Geek Dinners: il tema particolare ci ha dato lo spunto per proporvi una serata insolita, in cui lo spirito di collaborazione fosse predominante.

Da qui l’idea del buffet “al sacco” (a proposito… controllate la posta e compilate la form di google indicando che cosa porterete, se ancora non l’avete fatto!) e della location, sede di uno dei migliori esempi di coworking a Brescia e in Italia.

Ovviamente ritroviamo la tematica “sharing”  anche negli sponsor che hanno scelto di supportare la nostra serata:

 

Ecoeurovet

Ci fornirà piatti, posate, bicchieri tovaglioli e contenitori take away per il buffet: rigorosamente monouso, biodegradabili e compostabili. Giada e Denny, persone molto attente alla salvaguardia dell’ambiente e alla salute, dalla collaborazione con Ecozema hanno creato Ecoeurovet, con l’obiettivo di promuovere la filosofia delle eco-feste (o eco Girl Geek Dinners!) e di attivare mense scolastiche e aziendali ad “impatto zero”.

 

 

 

 

 

Piccolo Vegs For Pots

Ogni partecipante riceverà una busta contente dei semi per cimentarsi nella coltivazione di un piccolo orto. Lo spirito di condivisone qual è? I partecipanti riceveranno sementi differenti (Pomodoro, Melanzana, Peperone…) quindi l’idea è quella di scambiarveli, se non subito magari l’anno prossimo, dopo aver fatto il primo raccolto ;) Le bustine sono in carta riciclata al 100%. Le buste contengono 10 semi, contenuti in una taschina interna in carta pergamino.

 

 

 

Hoepli

Ci sarà una copia omaggio del libro “Collaboriamo! Come i social media ci aiutano a lavorare e a vivere bene in tempo di crisi” di Marta Mainieri. Il libro approfondisce quei servizi che, pur nella loro diversità, hanno un linguaggio, dei valori e delle modalità operative comuni e prediligono l’accesso al bene invece della proprietà, lo scambio invece dell’acquisto, la fiducia invece della diffidenza, la filiera corta come alternativa a quella lunga.
Chi se la porterà a casa? Non mancherà il momento estrazione con sorprese a fine serata…

Stay tuned! :)

Chiusura iscrizioni #GGDBrescia4

Vi informiamo che le iscrizioni sono ufficialmente chiuse e che gli effettivi partecipanti alla #GGDBrescia4 riceveranno tramite email la conferma di partecipazione alla serata.

Nella stessa email vi verrà chiesto di compilare un form online, dove potrete indicare il nome e gli ingredienti della preparazione che porterete alla serata.

Continuate a seguirci… il 27 novembre si avvicina :)

Web

#GGDBrescia4: gli speaker della Sharing Economy

In attesa dell’apertura delle iscrizioni (prevista per domani ore 15.00) vi starete chiedendo: chi saranno gli speaker della #GGDBrescia4 che ci aiuteranno a capire meglio la Sharing Economy? Allora partiamo subito con le presentazioni!

 

Alessandra Farabegoli

Ecologa della comunicazione, viaggiatrice e autrice di «Sopravvivere alle informazioni su Internet».

Lavora nella Rete dalla fine degli anni ’90, applicando pratiche di rivoluzionario buonsenso digitale in aziende, enti e organizzazioni. Ha un blog, www.alessandrafarabegoli.it, e ha scritto libri sul web marketing e sull’information overload. Su Twitter la trovate come @alebegoli.
Cosa dirà della Sharing Economy? “Niente tornerà più come prima”. Una riflessione ispirata a uno dei migliori contributi ascoltati a LeWeb London, in cui Jeremiah Owyang ha esordito affermando che, se qualcuno pensa che la collaborative economy sia una moda temporanea destinata a passare, sbaglia completamente, perché ciò che sta succedendo ha le sue radici in irreversibili mutamenti sociali, economici e tecnologici. Per questo illudersi di “tornare a com’era prima” è vano e controproducente: ci sono nuovi equilibri da costruire, facendo attenzione a non farsi (troppo) male.


Gianluca Diegoli

Autore di «Social Commerce» per Apogeo e di «Vendere Online» per Il Sole 24 Ore. Dal 2012 è professore a contratto in Social Media e E-commerce nel corso di laurea magistrale in Marketing, Consumi e Comunicazione in IULM.

Dal 1997 si occupa di business online e di eCommerce. Dopo una lunga esperienza come digital marketing manager in azienda, in questo momento lavora come consulente in strategia di marketing digitale e formatore. Nel 2004 ha creato minimarketing.it, oggi uno dei blog di settore più letti in Italia. Su Twitter lo trovate come @gluca. Di cosa ci parlerà? Risponderà alla domanda “Vendere, condividere o scambiare?” portando esempi concreti per chiarire la relazione tra Sharing Economy e Social Commerce.

Ivana Pais

Sociologa, studia i social network e le comunità professionali online.

Insegna Sociologia Economica nella Facoltà di Economia dell’Università Cattolica di Milano. Studia i social network e le comunità professionali online. Scrive per il blog La Nuvola del Lavoro del Corriere.it. Su Twitter la trovate come @ivanapais. Per noi risponderà alla domanda “Come si traduce sharing: collaborare, cooperare o condividere?” parlandoci di come questi tre processi, legati tra loro, stanno trasformando il nostro modo di produrre, consumare, innovare e socializzare, grazie a piattaforme digitali che permettono relazioni tra pari, basate su meccanismi reputazionali che abilitano relazioni anche tra sconosciuti. Un’opportunità per le nuove startup che – con sempre maggiore frequenza – stanno nascendo in Italia, per le imprese che decidono di adottare queste nuove logiche, per le pubbliche amministrazioni che possono valorizzare risorse sottoutilizzate e per i cittadini, che sperimentano forme partecipative di produzione e consumo.

 Sarah Roy

PR Manager Airbnb (Francia, Italia e Spagna) nel tempo libero ama viaggiare e scoprire annunci interessanti a Copenaghen o in Sardegna.

Dopo una prima esperienza a Ketchum dove si è specializzata in tecnologia e web, nel 2007 è passata all’agenzia Ballou PR, dove ha aiutato diverse start-up a crescere in Francia e in Europa. Per tre anni ha seguito la comunicazione di Facebook in Francia e ha lavorato per aziende quali Evernote, Waze, Flipboard, Zendesk e Pearltrees. Nel 2012, è entrata a far parte di Airbnb, di cui gestisce la comunicazione per la Francia, la Spagna e l’Italia. Su Twitter la trovate come @shoukoujo. Ci parlerà dell’attività di Airbnb, presentando casi concreti ed esperienze interessanti per spiegarci la crescita della Sharing Economy con un intervento dal titolo “Rise of the Sharing Economy“.

Serena Danna

Si occupa di culture digitali al Corriere della Sera.Ha iniziato l’attività giornalistica nel 2003 al quotidiano il manifesto. Ha scritto per Einaudi “Prodotto Interno Mafia” (2011).

In precedenza ha lavorato a Il Sole 24 Ore, per la redazione online, la pagina delle opinioni e il supplemento culturale della domenica. Ha collaborato con il Guardian di Londra e con il Museum of Modern Art (MoMa) di New York. Su Twitter la trovate come @serena_danna. Durante la serata ci  parlerà a favore della tanto bistrattata proprietà intellettuale e della centralità dell’individuo nel modello della Sharing Economy.

Sonia Montegiovane

Dopo un colpo di fulmine per un IBM PS 1 ha coltivato ininterrottamente la sua passione per l’informatica. Analista programmatrice e docente per lavoro è avida lettrice e giornalista pubblicista per pura passione.

Fa parte della redazione di Girl Geek Life, è contributor di TechEconomy e InTime. Su Twitter la trovate come @suxsonica. Fa parte del gruppo di coordinamento del progetto LibreUmbria per l’adozione di software libero in Pubblica Amministrazione, ha collaborato alla comunicazione del percorso partecipato di costruzione dell’agenda digitale umbra #umbriadigitale. Sulla base della sua esperienza come analista programmatore e formatore presso il Sistema Informativo della Provincia di Perugia, ci parlerà di “Collaborazione, condivisione, scambio: tutte le opportunità per la PA“.